Estetica e lifestyle: Chiara Lubich nel dialogo interreligioso

12,00

Due donne. Un incontro. Virtuale, ma non irreale, anzi…Persone, luoghi, libri, frasi, immagini…Colori. Anche il background culturale e religioso è molteplice a partire dall’esperienza interreligiosa di chi scrive, approdando a un Master inatteso quanto desiderato che da Venezia mi ha condotta fino a Gerusalemme, per finire a Loppiano, a Rocca di Papa…nella casa di Chiara. Letizia cercava Chiara da tanti anni, ma non lo sapeva. Chiara forse sì e si è lasciata trovare e scoprire. Una folgorazione. Questo troverà il lettore nella prima parte: l’entusiasmo della scoperta. Ma Chiara Lubich è un mosaico destinato alle persone pazienti e Letizia non lo è. Entrambe siamo però direi ‘empatiche’ e in qualche caso amiamo il paradosso: Cristo abbandonato sulla croce per amore di tutti e di ciascuno, per l’Unità dei Popoli. E’ questa la buona novella di Chiara. Scappa anche il sorriso: Gesù in croce è stato oggetto di infinite discussioni! Per Chiara invece è proprio lì il segreto dell’autentico dialogo interreligioso (che mai lei definisce così!): la forte identità cattolica rende Chiara grande innovatrice nelle pratiche, non per missionarietà o evangelizzazione. Come dire Chiara Lubich non ha mai convertito. Ha sempre e solo amato.Ho scelto il formato paperback, quello da passeggio: perché non ingombri le tasche, ma illumini le menti e scaldi i cuori. Sempre alla ricerca del Bello…Il calore è metafora di focolare e di focolarini. Ma io che focolarina non sono, mi sono riscaldata assai.

Descrizione

“Il saper ricominciaresarà l’atto più intelligente, più costruttivo che possiamo compiere. Esso è il segreto del vero progresso spirituale”

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Estetica e lifestyle: Chiara Lubich nel dialogo interreligioso”